Il modello di pneumatico nei crash-test virtuali di motoveicolo

Nell’ambito della modellazione virtuale dei crash test di motoveicoli è particolarmente importante impiegare un modello di pneumatico che riproduca fedelmente il comportamento reale. Questo è uno degli aspetti principali che differenzia il crash frontale di un’automobile da quello di una motociclo: per quest’ultimo è proprio lo pneumatico ad impattare per primo e la sua risposta influenza significativamente anche il comportamento dei restanti componenti.

E’ necessario tenere in considerazione il comportamento non-lineare dello pneumatico e dei suoi componenti interni (battistrada, carcassa ecc.): in caso contrario si ottiene una risposta eccessivamente “elastica” dello pneumatico e, conseguentemente, si sovrastimano le sollecitazioni sull’assieme della sospensione e si ottiene un comportamento non fedele di tutto l’avantreno.

Non è stato fornito nessun testo alternativo per questa immagine
Non è stato fornito nessun testo alternativo per questa immagine

Ripropongo una pubblicazione nella quale abbiamo affrontato il problema valutando la differenza nell’impiego o meno di un pneumatico “validato” per analisi a crash.

https://doi.org/10.1080/13588265.2012.661212

————————————————————————————————————–

The tyre model in the virtual crash tests of motorcycles

In the virtual modeling of crash tests of motorcycles it is particularly important to use a tyre model that carefully reproduces the real behavior. This is one of the main aspects that differentiates the frontal crash of a car from that of a motorcycle: for the latter it is the tyre that impacts first and its response significantly influences the behavior of the remaining components.

It is necessary to take into account the non-linear behavior of the tyre and its internal components (tread, carcass, etc.): Otherwise we can get an excessively “elastic” response of the tyre and, consequently, we overestimate the stresses on the suspension assembly and we get an unreliable behavior of the entire front part of the vehicle.

I propose again a publication in which we have faced the problem comparing the results obtained with a validated and a non-validated tire model.

https://doi.org/10.1080/13588265.2012.661212